Linea di automedicazione ZENTIVA.

Benessere senza pensieri.

Febbre e dolore

Capita un po’ a tutti e a tutte le età. Nella maggior parte dei casi dura pochi giorni senza lasciare strascichi. I sintomi sono spesso inequivocabili: brividi lungo il corpo, mal di testa, indolenzimento dei muscoli, disidratazione, un senso di spossatezza generale.

La febbre – quando è passeggera e non troppo alta – è un malessere molto comune.

Soprattutto, però, è un fondamentale meccanismo di difesa che il nostro organismo mette in atto per combattere le infezioni:

 

  • rende più difficile la proliferazione batterica e virale
  • stimola la risposta immunitaria con la produzione di anticorpi e altre cellule di difesa
  • manifesta dei segnali di allarme che rende chiaro lo stato di malessere.

Paracetamolo Zentiva 500mg compresse


Che cos’è

Paracetamolo Zentiva è un farmaco antipiretico (riduce la febbre) e analgesico (riduce il dolore).
Si presenta in forma di compresse. Una compressa contiene:

  • Principio attivo: paracetamolo 500 mg
  • Eccipienti: amido di mais, sodio carbossimetilamido, magnesio stearato, polivinilpirrolidone.

 

Quanto e come

La compressa va deglutita con un po’ d’acqua.
Adulti (e adolescenti oltre i 15 anni): 1 compressa 3 – 4 volte al giorno.

Nei casi più gravi il dosaggio giornaliero può essere aumentato a 3 g (2 compresse x 3).
Adolescenti da 13 a 15 anni: 1 compressa 1 – 3 volte al giorno.

Non somministrare per oltre 3 giorni consecutivi senza consultare il medico.

 

Quando non va usato

Ipersensibilità al principio attivo, ad uno qualsiasi degli eccipienti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico; in particolare verso altri analgesici ed antipiretici.

Il paracetamolo è generalmente controindicato durante la gravidanza e l’allattamento.

 

Perché si usa

Per il trattamento sintomatico di stati dolorosi acuti (mal di testa, nevralgie, mal di denti, dolori mestruali) e di stati febbrili.

 

È un medicinale. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Non utilizzare il medicinale nei bambini di età inferiore ai 13 anni.

Autorizzazione del 05/07/2016

Raffreddore e influenza

Il raffreddore normalmente è causato da un’infezione virale acuta che interessa particolarmente naso e gola. Tale condizione si manifesta generalmente durante i classici cambi di stagione. I sintomi del raffreddore consistono generalmente in gola secca ed infiammata, starnuti, mal di testa, febbre (lieve) e tosse.

L’influenza, come il raffreddore, può essere provocata da un’infezione virale, ma si manifesta in maniera più brusca. Si tratta di una condizione contagiosa che può comportare sintomi come febbre alta, brividi, nausea, mancanza di appetito, mancanza di forze, mal di testa, dolori a muscoli ed articolazioni.

Acido acetilsalicilico Zentiva


Che cos’è

ACIDO ACETILSALICILICO ZENTIVA è un antiinfiammatorio, analgesico e antipiretico.


Perché si usa

ACIDO ACETILSALICILICO ZENTIVA si usa per la terapia sintomatica degli stati febbrili, dei dolori di diversa origine, dei dolori reumatici e muscolari.


Quanto e come

Adulti: 1-2 bustine di ACIDO ACETILSALICILICO ZENTIVA 500 mg per volta da ripetere fino a 3 volte nella giornata.
Anziani: nel trattamento di pazienti anziani la posologia deve essere attentamente stabilita dal medico che dovrà valutare un’eventuale riduzione dei dosaggi sopraindicati versare il contenuto della bustina in un bicchiere, aggiungere acqua, agitare qualche secondo e bere.

Tosse secca

La tosse è un meccanismo riflesso di difesa finalizzato a liberare le vie aeree da secrezioni in eccesso o materiale estraneo, che possono ostacolare il passaggio dell’aria o favorire la crescita batterica. La tosse secca può essere di natura allergica oppure dovuta ad un raffreddore o ad una infezione alla gola o ai bronchi. Ciò dipende dalle caratteristiche dalla durata con la quale la tosse si presenta (cronica, stagionale o occasionale).

La tosse secca è tipicamente non produttiva e spesso è accompagnata da irritazione, bruciore e dolore alla gola.
 
La tosse non va trascurata, perché potrebbe essere un segnale di allarme se rappresenta il sintomo di alcune malattie come asma, bronchite, tracheite.

Destrometorfano bromidrato Zentiva

 

Che cos’è

DESTROMETORFANO BROMIDRATO ZENTIVA è un medicinale con proprietà sedative della tosse sia di derivazione faringea che bronchiale, causata dall’irritazione delle mucose. Il principio attivo di DESTROMETORFANO BROMIDRATO ZENTIVA è il destrometorfano, sostanza che possiede una sicura attività antitussiva di tipo centrale.


Perché si usa

DESTROMETORFANO BROMIDRATO ZENTIVA si usa per il trattamento sedativo della tosse.


Quanto e come

Adulti: 1 capsula per volta (pari a 15 mg di destrometorfano bromidrato), fino a 6 capsule nelle 24 ore (pari a 90 mg di principio attivo). È preferibile masticare la capsula prima di ingoiarla.

Attenzione: non superare le dosi indicate senza il consiglio del medico.

Consultate il medico se il disturbo si presenta ripetutamente o se avete notato un qualsiasi cambiamento recente nelle sue caratteristiche.

Attenzione: usare solo per brevi periodi di trattamento.

Mal di gola

Il mal di gola è un’infiammazione acuta dell’orofaringe e può essere causata da batteri, virus, agenti irritanti come il fumo di sigaretta o lo smog, o altri disturbi. A seconda della causa il mal di gola può accompagnarsi a gonfiore delle ghiandole del collo, gocciolio nasale, raucedine e talvolta la sensazione di bruciore può essere talmente forte da rendere difficoltosa persino la deglutizione.

Al mal di gola si accompagnano di solito rossore e, nei casi in cui il mal di gola è legato a stati influenzali e virali, può presentarsi insieme a raffreddore, mal di testa e febbre.

Dequalinio cloruro e enossolone Zentiva

 

Che cos’è

DEQUALINIO CLORURO E ENOSSOLONE ZENTIVA è un antisettico del cavo faringeo.


Perché si usa

DEQUALINIO CLORURO E ENOSSOLONE ZENTIVA si usa come antisettico, coadiuvante locale nel trattamento delle affezioni orali e del cavo faringeo.


Quanto e come

1 compressa ogni 2-3 ore da disciogliere lentamente in bocca.

Attenzione: non superare le dosi indicate senza il consiglio del medico.